20.jpg

San Pietro alla Jenca

San Pietro della Ienca è un piccolo borgo, vicino alle due frazioni di Assergi e Camarda, lungo la strada provinciale del Vasto. E’ adagiato sulla vetta di un colle, a circa 1100 metri, di fronte le maestose vette del Gran Sasso, che sembra proteggerlo con la su grandiosità. Il borgo è costituito da pochissime abitazioni in pietra, un tempo dimore di pastori, che fanno da corona all’antica chiesetta e al tradizionale fontanile pastorale.



La Chiesa di San Pietro della Ienca è stata trasformata nel maggio 2011, in un santuario dedicato a Papa Wojtyla. Fu proprio l’amore che Papa Wojtyla aveva per questo piccolo borgo, che ne incentivò il recupero e il restauro. Numerose sono state le visite, ufficiali e private, compiute da Papa Giovanni Paolo II sul Gran Sasso. All’interno della Chiesa è custodita la reliquia “ex sanguine” del Beato Giovanni Paolo II donata al Santuario in segno della “presenza” spirituale del Papa. Attualmente la Chiesa è meta di pellegrini, attratti dal richiamo ambientale, artistico e spirituale.